giovedì 9 ottobre 2014

Expo 2015 e turismo: contributi della Regione Emilia-Romagna a progetti aggregati di promo-commercializzazione turistica

Logo Expo 2015 - Fonte APT Servizi srl


La Regione Emilia-Romagna ha pubblicato un bando per le aggregazioni di imprese turistiche - club di prodotto, consorzi, cooperative turistiche, altri raggruppamenti (contratto di rete) di imprese turistiche - che, nell'anno di Expo 2015, intendono partecipare all'esposizione universale, organizzare eventi connessi ad Expo 2015 e/o realizzare altre azioni di promo-commercializzazione turistica. Il costo dei progetti presentati deve essere compreso fra 40.000 e 100.000 euro ed il contributo della Regione non può superare 50.000 euro. La valutazione delle domande, classificate in base a specifici criteri di priorità, è effettuata "a sportello" secondo l'ordine cronologico di arrivo delle stesse.

Periodo di apertura sportello: dal 1 Ottobre al 31 Dicembre 2014

Sommario

1. Obiettivi
2. Riferimenti normativi
3. Beneficiari
4. Spese ammissibili
5. Spese non ammissibili
6. Criteri di valutazione dei progetti
7. Tipologia ed entità dell'agevolazione
8. Presentazione e valutazione delle domande
9. Liquidazione del contributo
10. Collegamenti



Parmigiano Reggiano - Fonte Emiliaromagnaturismo.it

1. Obiettivi

Innalzare la percentuale di clientela turistica internazionale diretta in Emilia-Romagna attraverso azioni di promo-commercializzazione turistica nell'ambito di Expo 2015 ed in location esterne sia nei territori dell'offerta che in quelli della domanda.

2. Riferimenti normativi
  • Legge regionale Emilia-Romagna n. 28/2013, art. 8 "Partecipazione all'Esposizione universale di Milano (Expo 2015)"
  • Linee guida generali per la promozione e la commercializzazione turistica per l'anno 2014 e per l'anno 2015 approvate, rispettivamente, con DGR n. 699/2013 e n. 502/2014.
3. Beneficiari

Aggregazioni di imprese, iscritte o che hanno presentato domanda di iscrizione alla Unione di Prodotto di riferimento, in una delle seguenti forme (come da Cap. 4 dell'Allegato A alla DGR n. 592/2009):
  • Club di prodotto (anche in Associazione Temporanea di Imprese già costituita): insieme di servizi specializzati per la promo-commercializzazione di una o più destinazioni a livello regionale
  • Consorzi
  • Cooperative turistiche
  • Altri raggruppamenti di imprese turistiche costituiti in forma di impresa (ad esempio il "contratto di rete" ex DL n. 5/2009).
4. Spese ammissibili

Da sostenere (emissione fatture) A PARTIRE DALLA DATA DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA (data ultima ammissibile di pagamento spese: 31/01/2016), per un importo compreso fra 40.000 e 100.000 euro:
  • Promo-commercializzazione turistica: realizzazione materiali promo-commerciali (cataloghi, folder, guide, ecc.), pubblicazioni e prodotti multimediali (CD, video, App, ecc.), pubblicità (TV, stampa, radio), ufficio stampa, educational per giornalisti, partecipazione a Expo 2015 (noleggio e/o allestimento stand, affitto spazi, viaggio e alloggio), educational per tour operator, bus operator, coach operator, ecc., spese Internet (creazione e/o aggiornamento siti, web advertising, web marketing, web content, social media marketing, applicazioni per dispositivi mobili);
  • Spese per promoter;
  • Spese di trasferta di personale (inclusi viaggio, vitto e alloggio) per partecipazione - sia nelle strutture di Expo 2015 che in location esterne nei territori dove opera l'aggregazione e/o nei territori dove operano intermediari turistici, decision makers, opinion leaders, ecc. - a incontri d'affari, eventi, seminari, workshop, educational tour, ecc. con stakeholders e rappresentanti della domanda turistica internazionale;
  • Prestazioni occasionali di servizi (derivanti da un contratto);
  • Organizzazione di eventi (max 10%);
  • Spese per il personale (max 10%);
  • Consulenza e assistenza tecnico-specialistica per progettazione, sviluppo e verifica del progetto (max 10%).
5. Spese non ammissibili
  • Acquisto di beni durevoli e spese di investimento;
  • Eventi per la clientela presente;
  • Attività formative;
  • Gestione ordinaria;
  • Quote di adesione a soggetto terzo.
6. Criteri di valutazione dei progetti
  • Coerenza con le indicazioni strategiche di APT Servizi srl e grado di collaborazione con la medesima società
  • Grado di collegamento con Expo 2015
  • Livello di internazionalizzazione
  • Incisività del prodotto
  • Innovazione e/o creatività
  • Coerenza intrinseca
  • Impatto territoriale
  • Possesso del "rating di legalità" ex Decreto MEF n. 57/2014
7. Tipologia ed entità dell'agevolazione

Contributo a fondo perduto (nel rispetto del regime de minimis) fino a 50.000 euro, in percentuale sulla spesa ammessa non superiore al:
  • 50% per i progetti che abbiano ottenuto un punteggio "Alto"
  • 40% per quelli con punteggio "Medio".  
8. Presentazione e valutazione delle domande
  • Invio domande per PEC nel periodo compreso fra il 1 Ottobre al 31 Dicembre 2014
  • Procedura valutativa a sportello, in ordine cronologico di arrivo
  • Valutazione completata entro 60 giorni dalla presentazione di ciascun progetto

9. Liquidazione del contributo
  • Entro il 28/02/2016 il beneficiario deve presentare alla Regione, via PEC, la necessaria documentazione di consuntivo;
  • La liquidazione del contributo avverrà in unica soluzione entro 90 giorni dalla suddetta presentazione della documentazione di consuntivo.
10. Collegamenti 

Scarica il bando e la modulistica dal sito della Regione Emilia-Romagna:


RIPRODUZIONE RISERVATA



Tweets