giovedì 28 agosto 2014

NUOVA SCADENZA 30/09/14! Imprese turistiche e commerciali attive in Emilia-Romagna: bando FESR per la riqualificazione energetica

Battistero di Parma - Riproduzione riservata - Alberto Cardino

Riqualificazione di imprese turistiche e commerciali, compresi gli stabilimenti balneari dell’Emilia-Romagna: la Giunta regionale ha approvato un bando per il sostegno a progetti innovativi nel campo delle tecnologie energetico-ambientali volti al risparmio energetico e all'utilizzo delle fonti rinnovabili, che mette a disposizione 7 milioni di euro dal Programma Operativo Regionale FESR 2007-2013.

Presentazione e valutazione della domanda

Delibera Giunta Regionale n. 1163 del 21 Luglio 2014 - Riapertura termini: di nuovo è possibile presentare domanda di finanziamento nel periodo compreso fra il 1 ed il 30 Settembre 2014

- Prima fase (conclusa): bando valutativo a sportello, aperto dal 5 maggio 2014 fino al 15 luglio 2014.
- L’istruttoria delle domande avverrà secondo l’ordine cronologico di presentazione delle medesime.
- Una specifica applicazione web sarà resa disponibile e consentirà la presentazione della domanda di contributo, firmata digitalmente, tramite PEC alla Regione Emilia-Romagna.



Normativa di riferimento

- POR FESR 2007-2014, Attività III.1.2 relativa al “Sostegno a progetti innovativi nel campo delle tecnologie energetico-ambientali volti al risparmio energetico e all'utilizzo delle fonti rinnovabili”
- Piano Triennale di Attuazione del Piano Energetico Regionale 2011-2013 di cui alla Deliberazione dell’Assemblea Legislativa 26 luglio 2011, n. 50

Obiettivi

Promuovere il risparmio energetico, l’uso efficiente dell’energia e la valorizzazione delle fonti rinnovabili presso le singole PMI dei settori commercio e turismo.

Beneficiari

Piccole e medie imprese singole, consorzi e/o società consortili costituiti fra PMI anche in forma cooperativa o con associazione temporanea d’impresa, con i seguenti requisiti:
a) sede operativa (in cui sono stati o saranno realizzati gli interventi energetici) in Emilia-Romagna;
b) regolarmente costituiti ed iscritti al Registro delle imprese entro la data di presentazione della domanda;
c) attivi;
d) per quanto riguarda il settore del turismo, le imprese devono appartenere alle categorie definite negli articoli che vanno da 5 a 11 compresi della L.R. 16/2004;
e) per quanto riguarda il settore del commercio, le imprese devono esercitare attività commerciale all'ingrosso o al dettaglio o di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande;
f) sono inoltre ammesse le categorie definite come stabilimenti balneari, discoteche e sale da ballo.

Proponenti

La domanda può essere presentata sia dal proprietario che dal soggetto che gestisce l’attività economica (es. affittuario, titolare di un contratto di leasing).

Interventi ammissibili

a) Interventi integrati comprendenti misure di risparmio energetico o di miglioramento dell’efficienza energetica e impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili;
b) Installazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili.

Prestazioni energetiche da perseguire

- Nel caso degli interventi di cui alla lettera a), va assicurato un quantitativo di energia primaria risultante dalla somma del risparmio energetico e della produzione di energia da FER pari ad almeno 5 TEP/anno nel rispetto delle disposizioni di cui alla deliberazione dell’Assemblea legislativa 4 marzo 2008, n. 156;
- Nel caso degli interventi di cui alla lettera b), va assicurata una produzione di energia primaria da FER pari ad almeno 3 TEP/anno.
- Limitatamente al settore del commercio al dettaglio e di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, agli stabilimenti balneari, alle discoteche e sale da ballo, i requisiti prestazionali minimi sono tutti ridotti a 2 TEP/anno.

Criteri di priorità

- Gli interventi a) valgono 20 punti, i b) 10 punti;
- Quota di risparmio annuo di energia primaria rispetto ai consumi ante intervento pari ad almeno il 10%;
- Copertura del fabbisogno energetico dell’utenza di riferimento attraverso l’utilizzo di FER pari ad almeno il
10%;
- Riduzione delle emissioni di CO2 di almeno 15 tonnellate/anno;
- Riduzione degli impatti ambientali;
- Rapporto fra investimento e TEP risparmiati e/o prodotti inferiore a 15;
- Rapporto fra investimento e fatturato uguale o inferiore al 10%.

Spese ammissibili
Riguardanti una o più unità locali aventi sede nel territorio regionale e realizzate o da realizzarsi dopo il 1/09/2013, con spesa complessiva minima di 20.000 euro:

a) spese per la progettazione, la direzione lavori e il collaudo e la certificazione degli impianti, macchinari, attrezzature e sistemi ammessi ad intervento;
b) spese per la fornitura dei materiali e componenti necessari alla realizzazione degli impianti, macchinari, sistemi, dispositivi e attrezzature ammesse ad intervento;
c) spese per l’installazione e posa in opera degli impianti, macchinari, sistemi, dispositivi e attrezzature, ammessi ad intervento;
d) spese per opere edili ed impiantistiche strettamente necessarie e connesse alla realizzazione degli interventi energetici;
e) spese per l’acquisto di software dedicati alla gestione e controllo dei consumi energetici aziendali;
f) spese per l’acquisto di diritti di brevetto, di licenze, di know-how o di conoscenze tecniche non brevettate finalizzate alla formulazione e attuazione del progetto di efficienza energetica;
g) spese sostenute per l’acquisizione di studi e/o consulenze in materia energetica finalizzate alla realizzazione degli interventi previsti nel presente bando;
h) spese per consulenze specializzate finalizzate alla redazione della diagnosi energetica aziendale e/o alla certificazione dell’edificio;
i) spese sostenute per polizze fideiussorie o altre garanzie bancarie o assicurative a sostegno della richiesta di pagamento di un anticipo del contributo.

Spese escluse

- acquisto di terreni,
- acquisto di macchinari o beni usati,
- acquisto di edifici,
- relative a qualsiasi tipo di attività di personale dipendente dell’impresa richiedente.

Tipologia ed entità dell'agevolazione

Cofinanziamento in conto capitale delle spese sostenute, in percentuale variabile fra il 30% ed il 40% a seconda del punteggio raggiunto, fino all'importo massimo di Euro 150.000 (nel rispetto del nuovo de minimis).
L’incidenza dell’insieme delle voci di spesa di cui alle lettere a), f), g), h) e i) non può essere superiore al 15% del totale delle spese ammissibili.

Cumulabilità

I contributi di cui al presente bando sono cumulabili (MA NON SULLE STESSE SPESE) con gli incentivi di cui al Decreto Ministeriale del MISE del 6 luglio 2012 in tema di sostegno alla produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili nonchè con gli incentivi di cui al Decreto Ministeriale del MISE del 28 dicembre 2012 in tema di sostegno alla produzione di energia termica da fonti rinnovabili e degli interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni, nei limiti stabiliti dai predetti decreti.

Istruttoria delle domande

- domande presentate entro il 15 giugno 2014: termine istruttoria 31 luglio 2014;
- domande presentate entro il 15 luglio 2014: termine istruttoria 30 settembre 2014.

Termine per l'ultimazione degli interventi

Entro i successivi 8 mesi dalla data di comunicazione di concessione del contributo.
Eventuali proroghe, da richiedere solo per cause di forza maggiore non imputabili al richiedente, potranno essere concordate con il Servizio regionale competente per un periodo massimo di 45 giorni.

Modalità di erogazione del contributo

Due opzioni alternative:
- In un’unica soluzione ad ultimazione degli interventi proposti nella domanda e dietro presentazione della documentazione di rendicontazione delle spese effettivamente sostenute;
- In due soluzioni comprendenti: erogazione di un anticipo pari al 35% del contributo concesso, dietro presentazione di una polizza fideiussoria o altra garanzia bancaria o assicurativa di importo equivalente; erogazione del saldo dietro presentazione della documentazione di rendicontazione relativa alle spese effettivamente sostenute.

Sito Internet:

http://fesr.regione.emilia-romagna.it/finanziamenti/bandi/riqualificazione-imprese-turistiche


Bando integrale su Slideshare:

Tweets