lunedì 21 luglio 2014

Agricoltura sociale: legge in arrivo, previste agevolazioni dai Programmi regionali di Sviluppo Rurale e dallo Stato

Ulivi in Cilento

Agricoltura sociale. Se ne parla parecchio, come forma di innovazione e diversificazione dell'attività agricola. Tuttavia, ancora manca una definizione codificata. Per la verità, ci sta pensando, ormai da qualche anno, il Parlamento, con un provvedimento incardinato, lo scorso 7 Luglio 2014, all'esame della Camera ed approvato dall'Assemblea in data 15 luglio 2014. Si tratta di un testo unificato di iniziativa parlamentare predisposto dalla XIII Commissione Agricoltura che, già dalla scorsa legislatura, si è dedicata a coprire quello che, in effetti, era un vuoto normativo. Non esiste, infatti, una definizione di "agricoltura sociale" né a livello nazionale né a livello europeo: la fattispecie è trattata, secondo criteri non univoci, solo da alcune Regioni.
Il testo all'esame del Parlamento include l'agricoltura sociale nell'ambito delle funzioni dell'azienda agricola "multifunzionale". Il primo riferimento normativo è dato dall'art. 2135 del codice civile, laddove prevede che l'agricoltore possa svolgere "attività connesse" a quella agricola principale: l'agricoltura sociale rientra appunto, secondo la proposta legislativa in esame, tra le attività connesse.

Sommario

1. Le attività di una "impresa agricola sociale"
2. Riconoscimenti ed agevolazioni
3. Collegamento





Campagna cilentanta

1. Le attività di una "impresa agricola sociale"

L'articolo 2 del suddetto testo unificato specifica i "settori" della agricoltura sociale:

A) Inserimento socio-lavorativo di soggetti "svantaggiati" (secondo la definizione contenuta nel Regolamento generale di esenzione per categoria (UE) n.800/2008) ovvero rientrante in una delle seguenti condizioni:
- senza impiego da 6 mesi,
- senza diploma di scuola superiore,
- di età superiore a 50 anni,
- con persone a carico,
- rientranti in settori con elevata disparità uomo-donna,
- appartenenti ad una minoranza nazionale;
oppure di soggetti "molto svantaggiati" (senza impiego da 24 mesi) o "disabili".
La definizione comprende anche le "cooperative sociali" (ex L. 381/91), che occupano invalidi, persone soggette a trattamenti psichici, tossicodipendenti, alcoolisti, minori in difficoltà familiari, detenuti;

B) Prestazioni e attività sociali e di servizio, riguardanti cioè capacità, inclusione, ricreazione, servizi alla collettività locale, etc.; si citano in particolare l'agri-nido, l'agri-asilo ed il soggiorno di persone in difficoltà;

C) Prestazione di servizi terapeutici;

D) Educazione ambientale ed alimentare, conoscenza del territorio; sono citate le "fattorie sociali e didattiche";

E) Cooperative sociali ex L. 381/91 con fatturato agricolo prevalente o superiore al 30% (impresa agricola sociale "in misura corrispondente" alla percentuale);

F) E' prevista l'eventuale associazione dell'impresa agricola sociale con cooperative sociali, "imprese sociali" (D.Lgs. 155/2006), "associazioni di promozione sociale" (L. 383/2000), soggetti pubblici, associazioni di volontariato, fondazioni, patronati, etc.

Lo stesso art. 2 prevede l'elaborazione di Linee Guida da parte dell'Osservatorio Agricoltura Sociale.


2. Riconoscimenti ed agevolazioni

L'art. 4 del testo unificato dispone la facoltà, in capo alle imprese agricole sociali, di costituire Organizzazioni di produttori in base al Reg. (UE) n. 1308/2013.
L'art. 5 prevede, poi, il riconoscimento del requisito di "ruralità" per i fabbricati dedicati all'agricoltura sociale. Le Regioni sono chiamate, a tal fine, al recupero del patrimonio edilizio esistente.
L'art, 6, infine, stabilisce che le imprese agricole sociali siano sostenute attraverso:
- I Programmi Regionali di Sviluppo Rurale (PSR),
- Priorità per i loro prodotti da parte delle mense scolastiche ed ospedaliere,
- Loro valorizzazione nel commercio su aree pubbliche,
- ULTERIORI AGEVOLAZIONI che saranno stabilite da un decreto del Ministero dell'Economia di concerto con il Ministero Politiche Agricole e con il Ministero Lavoro.


3. Collegamento

Dossier pubblicato sul sito della Camera dei Deputati:
http://www.camera.it/leg17/465?tema=1094&Agricoltura+sociale


RIPRODUZIONE RISERVATA


Tweets