lunedì 16 marzo 2015

Bando 2015 per associazioni nazionali di promozione sociale (L. 476/87)



La Legge n. 476/87 disciplina il sostegno alle attività di promozione sociale a livello nazionale. Le Linee Guida sulla concessione dei contributi per l'anno 2015 prevedono la possibilità di candidatura da parte di enti e associazioni di promozione sociale che garantiscano una congrua presenza territoriale - con sedi in almeno 10 Regioni oppure con l'avvenuto conseguimento dell'attestato ministeriale di "evidente funzione sociale" -, la democraticità dell'organizzazione interna e la onorabilità dei loro rappresentanti.
Tra i criteri di valutazione delle domande, figurano la numerosità degli associati e dei fruitori dell'attività svolta dall'associazione di promozione sociale (ad un numero più elevato di associati/fruitori corrisponde un punteggio più elevato) e la funzione sociale testimoniata da dalle spese correnti effettivamente sostenute per l'attività di promozione sociale. Il contributo non è quantificato a priori ma derivante dal riparto - formulato sulla base dei suddetti criteri - del "Fondo nazionale delle politiche sociali" per il 2015.

Scadenza presentazione domande da parte di enti e associazioni di promozione sociale: 31 Marzo 2015


Sommario

1. Riferimenti normativi
2. Obiettivi
3. Beneficiari
4. Tipologia ed intensità dell'aiuto
5. Presentazione domande
6. Rendicontazione
7. Erogazione
8. Riferimenti sul web




1. Riferimenti normativi

Legge 19/11/87 n. 476, come modificata dalla Legge n. 438/98 "Nuova disciplina del sostegno alle attività di promozione sociale...".


2. Obiettivi
  • Sostenere attività di ricerca, informazione e divulgazione culturale e di integrazione sociale;
  • Promozione sociale;
  • Integrale attuazione dei diritti costituzionali concernenti l'uguaglianza di dignità e di opportunità e la lotta alle discriminazioni verso i cittadini in condizioni di marginalità sociale per età, deficit psichici, fisici o funzionali o per specifiche condizioni socio-economiche.



3. Beneficiari

Enti e associazioni con i seguenti requisiti:

A) PRESENZA TERRITORIALE
Dimostrabile in uno dei due seguenti modi alternativi:
  • sedi presenti ed operanti, consecutivamente, da oltre 3 anni alla data di presentazione della domanda in ALMENO 10 REGIONI;
  • con sede unica o sedi in meno di 10 Regioni, ma in possesso dell'attestato di "evidente funzione sociale" di cui all'articolo 2 comma 2 della Legge n. 476/87, rilasciato dal Ministero del Lavoro in base alla Circolare ministeriale n. 6 del 18/02/11, oppure con procedura di rilascio del medesimo attestato (richiesta inviata entro il 31/01/2015) non ancora conclusa;

B) DEMOCRATICITA'
Organizzazione interna improntata a criteri democratici, con la più ampia partecipazione diretta degli associati, in particolare delle minoranze, dimostrata dalle disposizioni dell'atto costitutivo, dello statuto e/o dei regolamenti interni (elezione degli organi);

C) ONORABILITA' del rappresentante legale e dei soggetti investiti della rappresentanza esterna.


4. Tipologia ed intensità dell'aiuto

Contributo a fondo perduto a valere sulle risorse - NON ANCORA QUANTIFICATE - derivanti dal riparto del Fondo nazionale delle politiche sociali per l'annualità 2015. Tale riparto sarà effettuato in base ai seguenti criteri:
  • il 20% delle risorse disponibili sarà suddiviso in egual misura fra tutti i soggetti ammessi;
  • un ulteriore 20% sarà ripartito in proporzione al numero di associati con diritto di voto ed al numero di soggetti partecipanti e fruitori dell'attività svolta nel corso del 2014;
  • il restante 60% sarà ripartito in base al programma di attività ed in relazione alla FUNZIONE SOCIALE effettivamente svolta, stimata dalle spese correnti sostenute nel corso del 2014: utenze, pulizia locali, pubblicazioni, attrezzature d'ufficio ed informatiche, personale.  



5. Presentazione domande

Entro il 31/03/2015 al Ministero del Lavoro, Direzione generale Terzo settore, in una delle seguenti modalità:
  • spedizione per raccomandata a/r (fa fede il timbro postale);
  • consegna entro il giorno di scadenza a mezzo di corriere;
  • consegna a mano. 



6. Rendicontazione

Il rendiconto relativo all'impiego del contributo ricevuto deve essere inviato al Ministero del Lavoro entro 13 mesi dalla data di accreditamento del contributo.


7. Erogazione

Le Linee Guida 2015 non riportano alcun riferimento sui tempi di pubblicazione della graduatoria e di erogazione dei contributi.


8. Riferimenti sul web

Scarica le Linee Guida / Bando 2015 sul sito del Ministero del Lavoro:


RIPRODUZIONE RISERVATA


Tweets