mercoledì 21 gennaio 2015

EuroTransBio: bando per progetti transnazionali di R&S nel campo delle biotecnologie

EuroTransBio Biotecnologie


EuroTransBio è un consorzio transnazionale nell'ambito del quale il Ministero dello Sviluppo Economico, unico consorziato italiano, ha pubblicato un bando rivolto a raggruppamenti di almeno 2 imprese (con l'eventuale integrazione di organismi di ricerca) di 2 diversi Paesi / Regioni che partecipano a ETB, coordinati da una PMI ed operanti nel campo delle biotecnologie, per investimenti in ricerca industriale e sviluppo sperimentale  (costi di personale qualificato dedicato al progetto, utilizzo di strumenti e attrezzature, consulenze e materiali). L'aiuto pubblico al progetto transnazionale nelle biotecnologie consiste in una combinazione fra finanziamento a tasso agevolato (pari al 20% di quello di riferimento) e contributo alla spesa, a parziale copertura di un budget compreso fra Euro 200.000 e 500.000 per singola impresa partecipante. I Paesi / Regioni partecipanti a ETB sono: Austria, Fiandre e Vallonia (Belgio), Finlandia, Alsazia (Francia), Germania, Italia, Russia, Paesi Baschi (Spagna).

Scadenza: 30 Gennaio 2015

Sommario

1. Obiettivi
2. Riferimenti normativi
3. Risorse disponibili (Italia)
4. Beneficiari
5. Requisiti dei candidati "imprese"
6. Requisiti del raggruppamento
7. Altri soggetti
8. Oggetto di agevolazione
9. Requisiti di progetto
10. Spese ammissibili
11. Tipologia ed intensità dell'aiuto
12. Presentazione e valutazione della domanda
13. Erogazione delle agevolazioni
14. Riferimenti sul web

Logo EuroTransBio - biotecnologie

1. Obiettivi
  • European Programme for Transnational R&D&I Cooperations of Biotech SMEs (ETB) mira ad accrescere la competitività delle imprese europee nel campo delle biotecnologie;
  • Cofinanziamento di progetti transnazionali valutati da Ministeri ed Agenzie dei 9 Paesi / Regioni partecipanti a ETB: Austria, Fiandre e Vallonia (Belgio), Finlandia, Alsazia (Francia), Germania, Italia, Russia, Paesi Baschi (Spagna).
2. Riferimenti normativi 
3. Risorse disponibili

Euro 4.000.000

4. Beneficiari

Raggruppamenti di almeno 2 soggetti di 2 diversi Paesi partecipanti a ETB, delle seguenti tipologie:
  • a) IMPRESE INDUSTRIALI;
  • b) IMPRESE AGROINDUSTRIALI;
  • c) IMPRESE ARTIGIANE DI PRODUZIONE;
  • d) ORGANISMI DI RICERCA (art. 2 comma 83 del Reg. GBER), purché sia presente almeno uno dei soggetti di cui ai punti a), b) e c) del rispettivo Paese.
5. Requisiti dei candidati "imprese"

Alla data di presentazione della domanda:
  • iscritti al Registro delle Imprese;
  • se non residenti in Italia, devono dimostrare, alla data di richiesta della prima erogazione, la disponibilità di ALMENO UNA SEDE SUL TERRITORIO ITALIANO.
6. Requisiti del raggruppamento
  • Obbligatoriamente coordinato da una PMI (italiana o di un altro Paese / Regione partecipante a ETB);
  • Il 50% minimo dei costi totali deve essere sostenuto dalle PMI;
  • Ciascun Paese / soggetto non deve sostenere più del 70% dei costi totali di progetto;
  • Solo in caso di concessione: sottoscrizione del Consortium Agreement fra i soggetti del raggruppamento PRIMA DI QUALSIASI TRASFERIMENTO DI FONDI.
7. Altri soggetti  

Possono partecipare al progetto soggetti delle tipologie a), b) e c) con sede in Paesi non membri di ETB purché:
  • siano aggiuntivi rispetto al numero minimo richiesto di 2 partecipanti allo stesso raggruppamento;
  • apportino un contributo tecnico-scientifico indispensabile al progetto;
  • si facciano carico delle proprie spese inerenti il progetto.
8. Oggetto di agevolazione 

Attività di sviluppo sperimentale e ricerca industriale nell'ambito di progetti transnazionali nel campo delle biotecnologie.

9. Requisiti di progetto
  • Spesa ammissibile compresa fra Euro 200.000 e 500.000 per singola impresa italiana partecipante (massimo Euro 1.500.000 per la quota di spesa, nell'ambito di uno specifico progetto, riconducibile a soggetti italiani);
  • Il progetto deve essere avviato dopo la presentazione della domanda e non oltre 3 mesi dalla data di concessione;
  • La durata del progetto deve essere compresa fra 18 e 36 mesi.
10. Spese ammissibili
  • Personale dipendente, a progetto, in somministrazione, titolare di assegno di ricerca, limitatamente a TECNICI, RICERCATORI e PERSONALE AUSILIARIO, nella misura in cui sono impiegati nel progetto;
  • Quote di ammortamento fiscali relative all'utilizzo, per la durata del progetto candidato, di strumenti e attrezzature di nuova fabbricazione;
  • Servizi di consulenza, acquisizione e ottenimento in licenza dei risultati di ricerca, dei brevetti e del know-how;
  • Spese generali direttamente derivanti dal progetto, in misura non superiore al 50% delle suddette spese di personale;
  • Materiali utilizzati per il progetto.
11. Tipologia ed intensità dell'aiuto

Le agevolazioni consistono in una combinazione fra
  • un finanziamento agevolato destinato al 50% della spesa totale (60% per le PMI): durata massima 8 anni + preammortamento (massimo 3 anni), piano di ammortamento a rate costanti posticipate scadenti il 30/06 ed il 31/12 di ogni anno, tasso d'interesse pari al 20% di quello di riferimento alla data di concessione (comunque non inferiore allo 0,8%); gli organismi di ricerca possono richiedere, in alternativa al finanziamento agevolato, un contributo diretto alle spese pari al 25% del loro valore;
  • un contributo alla spesa: integrativo (10% delle spese totali) + maggiorativo (5% delle spese totali, riservato alle PMI);
  • non cumulabilità con altre agevolazioni pubbliche sulle stesse spese.
12. Presentazione e valutazione della domanda  
  • Invio del progetto sia in Inglese al Consorzio ETB - dal sito www.eurotransbio.eu - sia in Italiano al Ministero dello Sviluppo Economico via PEC;
  • Soglia di ammissibilità alla fase istruttoria: Cflow >= 0,8 x (Fa/N) dove Cflow = utile/perdita d'esercizio + ammortamenti; Fa = finanziamento agevolato; N = numero di anni di ammortamento;
  • Criteri di valutazione: innovazione tecnico-scientifica, impatto socio-economico, qualità del raggruppamento, qualità delle risorse professionali, finanziarie e tecniche utilizzate;
  • Priorità: imprese dotate del rating di legalità ex art. 5-ter del DL 24/01/2012 n. 1;
  • Istruttoria condotta a livello nazionale;
  • Condivisione degli esiti a livello transnazionale entro Maggio 2015, poi emanazione del decreto MSE di concessione.
13. Erogazione delle agevolazioni
  • Non più di 5 soluzioni in relazione a stati avanzamento lavori (fino al 90% del totale agevolazione), più l'ultima a saldo;
  • Solo le PMI possono chiedere un anticipo pari al 25% del totale agevolazioni, previa presentazione di fideiussione bancaria o polizza assicurativa.
14. Riferimenti sul web
RIPRODUZIONE RISERVATA

Depliant EuroTransBio

Tweets