lunedì 25 maggio 2015

Art Bonus Turismo: tax credit digitalizzazione

Art Bonus Turismo - Foto di Alberto Cardino: Palazzo Cusani, Parma
Foto di Alberto Cardino: Palazzo Cusani, Parma

Il decreto MIBACT-MEF del 12/02/2015, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 68 del 23/03/2015, contiene le disposizioni attuative dell'art. 9 del Decreto Legge n. 83/2014 ("Art Bonus") sulla digitalizzazione delle imprese turistiche e ricettive. Il tax credit del 30%, fino all'importo massimo di Euro 12.500 nel triennio 2014-2016 per gli esercizi ricettivi alberghieri ed extra-alberghieri, le agenzie di viaggio e i tour operator, riguarda le spese per impianti wi-fi (acquisto modem / router, hardware per ricezione mobile), realizzazione di siti web ottimizzati per il mobile, hardware e software per servizi turistici, pubblicità su siti specializzati, consulenze per marketing digitale e ospitalità per disabili, formazione.
La presentazione delle domande avviene, a regime, dal 1 Gennaio al 28 Febbraio dell'anno successivo a quello di effettuazione delle spese, con modalità telematiche ANCORA DA STABILIRE (entro il 23/05/2015) con provvedimento del MIBACT.

Per l'anno 2014, la presentazione delle domande è prevista entro la scadenza del 60-esimo giorno successivo alla pubblicazione del suddetto provvedimento MIBACT (quindi sicuramente non oltre il 23/07/2015).

NEW!!!

Pubblicate sul sito del MIBACT le istruzioni per la presentazione delle domande relative all'anno 2014, con le date di apertura e chiusura dello sportello:
  • Presentazione in forma telematica dal portale https://procedimenti.beniculturali.gov.it ;
  • Apertura sportello dalle ore 10:00 del 22 giugno 2015;
  • Durante la fase preparatoria, a partire dal 22 giugno 2015 e fino al 24 luglio 2015, è possibile compilare on-line l'istanza;
  • La domanda compilata deve essere inviata al MIBACT per via telematica nel periodo (CLICK DAY) compreso fra le ore 10:00 del 13 luglio 2015 e le ore 12:00 del 24 luglio 2015.

Sommario

1. Riferimenti normativi
2. Obiettivi
3. Risorse destinate
4. Beneficiari
   4.1. Esercizi ricettivi singoli
   4.2. Esercizi ricettivi aggregati
   4.3. Agenzie di viaggio e tour operator
5. Spese ammissibili
6. Tipologia ed intensità dell'agevolazione
7. Presentazione domande
8. Valutazione
9. Fruizione dell'agevolazione
10. Riferimenti sul web

Art Bonus Turismo - Foto di Alberto Cardino: Particolari Battistero e Cattedrale, Parma
Foto di Alberto Cardino: Particolari Battistero e Cattedrale, Parma


Istruzioni per presentazione domanda su spese 2014 (documento pubblicato sul sito MIBACT il 25/05/2015):


1. Riferimenti normativi

Decreto MIBACT-MEF del 12/02/2015, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 68 del 23/03/2015, di attuazione dell'art. 9 del Decreto Legge n. 83/2014 "Disposizioni urgenti per la tutela del patrimonio culturale, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo" (cd. decreto "Art Bonus") convertito con Legge n. 106/2014.


2. Obiettivi

Sostenere, attraverso il credito d'imposta, gli investimenti in ICT, la promozione ed il marketing digitale da parte delle imprese e attività del settore turistico.


3. Risorse destinate

Massimo euro 15.000.000 per ciascuno dei periodi di imposta 2015, 2016, 2017, 2018 e 2019.


4. Beneficiari

4.1. Esercizi ricettivi singoli

Svolgono in via non occasionale le attività di cui alla divisione 55 (ALLOGGIO) della classificazione ATECO 2007 ed appartengono ad una delle seguenti tipologie (fatte salve le normative regionali):
  • Strutture alberghiere composte da almeno 7 camere: alberghi, villaggi albergo, residenze turistico-alberghiere, alberghi diffusi, condhotel, marina resort di cui agli artt. 31 (condhotel) e 32 (marina resort) del Decreto Legge n. 133/2014 ("Sblocca Italia");
  • Strutture extra-alberghiere: affittacamere, ostelli per la gioventù, case e appartamenti per vacanze, bed&breakfast, rifugi montani.

4.2. Esercizi ricettivi aggregati

Consorzi, reti d'impresa o ATI fra un esercizio ricettivo singolo e soggetti fornitori di servizi accessori come ristorazione, trasporto, prenotazione, promozione, commercializzazione, accoglienza turistica, ecc.


4.3. Agenzie di viaggio e tour operator

Applicano lo studio di settore ex Decreto MEF del 28/12/2012 ed appartengono al cluster 10 o al cluster 11 di cui all'Allegato 15 al suddetto decreto.
(Alle stesse agenzie di viaggio e tour operator è assegnata una quota non superiore al 10% delle risorse disponibili).


5. Spese ammissibili

Per un importo massimo di Euro 41.666:
  • a) Impianti wi-fi (a condizione che l'esercizio metta a disposizione un servizio gratuito con velocità di connessione di almeno 1 Megabit/s in download): acquisto e installazione di modem / router, dotazione hardware per ricezione servizio mobile (antenne terrestri, parabole, ripetitori di segnale);
  • b) Siti web ottimizzati per il mobile: acquisto software e applicazioni;
  • c) Programmi informatici per vendita diretta di servizi e pernottamenti, in grado di inter-operare con portali di promozione e servizi extra-ricettivi: acquisto software e hardware (server, hard disk);
  • d) Spazi e pubblicità per commercializzazione di servizi e pernottamenti turistici sui siti e piattaforme informatiche specializzate: contratto di fornitura spazi web e pubblicità on-line;
  • e) Consulenze per comunicazione e marketing digitale;
  • f) Consulenze e software per promozione digitale di proposte e offerte innovative in tema di inclusione e ospitalità per disabili;
  • g) Formazione del titolare e del personale dipendente.   

6. Tipologia ed intensità dell'agevolazione

Credito d'imposta:
  • per gli anni 2014, 2015 e 2016;
  • nella misura del 30% dei costi ammissibili;
  • fino ad un massimo di Euro 12.500 nel triennio;
  • ripartito in 3 quote annuali di pari importo;
  • nel limite del de minimis (Reg. UE n. 1407/2013).

7. Presentazione domande
  • Dal 1 Gennaio al 28 Febbraio dell'anno successivo a quello di effettuazione delle spese;
  • Modalità telematiche DA DEFINIRE da parte del MIBACT entro il 23/05/2015;
  • Per le spese sostenute nel 2014: presentazione domande entro 60 giorni dalla pubblicazione del suddetto provvedimento attuativo (quindi sicuramente non oltre il 23/07/2015).

8. Valutazione

Entro 60 giorni dal termine di presentazione delle domande.


9. Fruizione dell'agevolazione
  • Secondo l'ordine cronologico di presentazione delle domande, fino ad esaurimento delle risorse;
  • Utilizzo del tax credit esclusivamente in compensazione, secondo modalità stabilite con provvedimento dell'Agenzia delle Entrate:
  • Presentazione in forma telematica dal portale https://procedimenti.beniculturali.gov.it ;
    • Apertura sportello dalle ore 10:00 del 22 giugno 2015;
    • Durante la fase preparatoria, a partire dal 22 giugno 2015 e fino al 24 luglio 2015, è possibile compilare on-line l'istanza;
    • La domanda compilata deve essere inviata al MIBACT per via telematica nel periodo (CLICK DAY) compreso fra le ore 10:00 del 13 luglio 2015 e le ore 12:00 del 24 luglio 2015.

10. Riferimenti sul web

Sezione Turismo del sito del MIBACT:

http://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/Avvisi/visualizza_asset.html_307212595.html

 http://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/MibacUnif/Comunicati/visualizza_asset.html_976221833.html


RIPRODUZIONE RISERVATA


Scarica il testo integrale del Decreto MIBACT-MEF:


Tweets