martedì 14 aprile 2015

#diamociunamano: copertura assicurativa per volontari coinvolti in progetti del terzo settore

#diamociunamano: copertura assicurativa per organizzazioni di volontari
Foto di Alberto Cardino: particolare di bassorilievo esterno al Battistero di Parma



Con decreto del 22/12/2014, il Ministero del Lavoro ha dato applicazione all'art. 12 del Decreto Legge n. 90/2014, che prevedeva di realizzare, nel biennio 2014-2015, una iniziativa sperimentale a favore di organizzazioni del terzo settore disposte ad accogliere come volontari soggetti beneficiari di forme di integrazione del reddito (cassa integrazione, contratto di solidarietà, mobilità, cessazione o sospensione, ecc.). I volontari coinvolti nei progetti del terzo settore, da realizzare in favore di Comuni o enti locali negli ambiti sociale, educativo, culturale, ambientale, sport, diritti, ecc., saranno coperti da assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali (inabilità temporanea, danno permanente).

L'organizzazione potrà ottenere la copertura assicurativa per i volontari inviando, non dopo il 10mo giorno precedente l'inizio delle attività, apposita comunicazione a INAIL.

Sommario Scheda #diamociunamano per organizzazioni di volontari:

1. Riferimenti normativi
2. Obiettivi
3. Beneficiari della misura
4. Settori di riferimento
5. Destinatari della copertura assicurativa
6. Oggetto di agevolazione
7. Prestazioni assicurate ai volontari
8. Tipologia ed entità dell'agevolazione
9. Presentazione domande
10. Riferimenti sul web

#diamociunamano: copertura assicurativa per organizzazioni di volontari
Foto di Alberto Cardino: particolare di bassorilievo esterno al Battistero di Parma

1. Riferimenti normativi
  • Decreto Ministro Lavoro 22/12/2014 in attuazione della misura sperimentale prevista, per il biennio 2014-2015, dall'art. 12 del Decreto Legge n. 90/2014 convertito con Legge n. 114/2014;
  • Circolare INAIL n. 45 del 27 Marzo 2015 recante applicazione del suddetto decreto; 
  • Protocollo d'intesa 28/01/2015 fra Ministero del Lavoro, ANCI e Forum nazionale Terzo Settore per la diffusione delle suddette iniziative sperimentali.

2. Obiettivi

Valorizzazione del coinvolgimento attivo delle persone attraverso copertura degli oneri assicurativi, in via sperimentale per il biennio 2014-2015, per i soggetti beneficiari di forme di integrazione e sostegno del reddito che siano coinvolti in attività di volontariato a fini di utilità sociale per la propria comunità.


3. Beneficiari della misura

Organizzazioni del terzo settore - organizzazioni di volontariato iscritte nei registri regionali ex Legge n. 266/1991, associazioni di promozione sociale ex Legge n. 383/2000 e cooperative sociali:
  • intenzionate ad accogliere volontari - beneficiari di sostegno al reddito - per la realizzazione di progetti in favore di Comuni od enti locali;
  • che, quindi, provvedano ad inviare ad INAIL, entro 10 giorni antecedenti l'inizio delle attività di volontariato, i propri dati, la denominazione e durata del progetto, il Comune o ente locale a beneficio del quale lo stesso progetto è realizzato ed i dati identificativi dei volontari. 

4. Settori di riferimento
  • Accoglienza e inserimento di soggetti svantaggiati e vulnerabili;
  • Assistenza sociale;
  • Cultura, turismo e ricreazione;
  • Educazione ed istruzione;
  • Inclusione sociale e pari opportunità;
  • Promozione della cittadinanza attiva e partecipata;
  • Protezione civile;
  • Protezione dell'ambiente;
  • Sport;
  • Sviluppo economico e coesione sociale;
  • Tutela dei diritti e contrasto alle discriminazioni;
  • Valorizzazione del patrimonio artistico.

5. Destinatari della copertura assicurativa

I soggetti beneficiari di una o più delle seguenti prestazioni:
  • a) Cassa integrazione guadagni ordinaria o straordinaria, anche in deroga;
  • b) Integrazione salariale e contributo di cui all'art. 5 commi 5 e seguenti del Decreto Legge n. 148/1993, a seguito di stipula di contratti di solidarietà;
  • c) Indennità di mobilità, anche in deroga, Aspi e mini-Aspi;
  • d) Prestazioni, legate alla cessazione del rapporto di lavoro o alla sospensione o riduzione dell'attività lavorativa, anche a carico dei Fondi di solidarietà di cui all'art. 3 della Legge n. 92/2012;
  • e) Altre prestazioni di natura assistenziale erogate a livello nazionale o locale.

6. Oggetto di agevolazione

Copertura assicurativa contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali in favore dei volontari beneficiari di sostegni al reddito.


7. Prestazioni assicurate ai volontari

Ex articoli 52, 53, 54 del DPR n. 1124/1965:
  • Indennità per inabilità temporanea assoluta al lavoro;
  • Prestazioni per danno permanente in capitale e in rendita, comprese quelle per morte;
  • Prime cure, prestazioni protesiche ed assicurative.

8. Tipologia ed entità dell'agevolazione

Premio speciale unitario - a carico del Fondo appositamente creato per la presente misura presso il Ministero del Lavoro - stabilito, per il 2015, nella misura di Euro 258 annuali e di Euro 0,86 per ogni giornata lavorativa effettivamente prestata.


9. Presentazione domande

Dal sito www.inail.it cliccando - rispettivamente nel caso di soggetto già titolare di posizioni assicurative o di soggetto non titolare di codice ditta - su "Denuncia di variazione" o "Denuncia di iscrizione": poi occorre selezionare "Nuova PAT", "Polizza volontari", "Assicurazione volontari Polizza speciale volontari", "Sezione soggetto assicurato/volontario".


10. Riferimenti sul web

Ministero del Lavoro - #diamociunamano:
http://www.lavoro.gov.it/AreaSociale/diamociunamano/Pages/default.aspx

INAIL - #diamociunamano:
www.inail.it/internet/default/INAILcosafa/Tuteladeilavoratori/Fondodl902014/index.html


RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi il Decreto Ministro Lavoro 22/12/2015:



Tweets